Cosa mangiare assolutamente a Roma

Passeggiare per Roma tra i vicoli del centro storico, gli  affreschi, i musei unici, le chiese, gli immensi parchi e le antiche ville, mette appetito. Una pausa pranzo o cena è ciò che serve. Ma quali sono i migliori primi piatti tipici romani? Scopriamoli e ricordiamoci che a Roma il primo – soprattutto a pranzo – è sacro! Vediamo i condimenti della pasta da provare assolutamente a Roma:

 

Carbonara

Amatriciana

Cacio e pepe

Gricia

 

Specialità fuori menu? A secondo della stagionalità dei prodotti e alla spesa dello Chef, proponiamo alcuni piatti caratteristici come: broccolo romanesco e salsicce, baccalà alla romana, costolette di abbacchio, ossobuco e saltimbocca alla romana…

 

Via Gioberti, 28 – 00185 Roma, Stazione Termini
Telefono: 06.44 67 297
E-mail: santamariaosteriaromana@gmail.com
Aperto tutti i giorni dalle 7:00 a 00:00

Carbonara

Forse la più famosa tra le paste tradizionali romane. Solo a vederla fa venire fame e, noi di Santa Maria Osteria Romana, la prepariamo a regola d’arte, secondo tradizione e mettendoci tanto amore, che è proprio quello a fare la differenza! Per la preparazione si considerano un tuorlo d’uovo ogni 80 gr di pasta.

Pasta consigliata: spaghetti.
Condimento: tuorli di uova fresche, guanciale croccante e pecorino romano.

Amatriciana

Il sugo all’Amatriciana, matriciana in romanesco, è un condimento per pasta che ha origine nella cittadina di Amatrice, paesino in provincia di Rieti nella regione Lazio. Nonostante l’origine, Roma la amatriciana l’ha fatta sua e non poteva certo mancare nel nostro menu! Semplice quanto saporita e appagante. Il tris di ingredienti di qualità rendono questa pasta una vera goduria per il palato.

Pasta consigliata: bucatino o mezze maniche.
Condimento: salsa di pomodoro fresco, guanciale croccante (e non pancetta!), pecorino romano.

Cacio e pepe

Sembra semplicissima da fare, quasi come la pasta al burro. La difficoltà, però c’è eccome! Riguarda lo scolare la pasta al momento giusto e condirla con la giusta salsa. Il trucco è lavorare con l’acqua di cottura per mantecare la pasta e creare una crema non grumosa, ma vellutata e cremosa. Spesso viene aggiunto un ingrediente di stagione, come i fiori di zucca o i carciofi.

Pasta consigliata: tonnarello all’uovo o rigatoni.
Condimento: pecorino romano stagionato 12 mesi e pepe nero.

Gricia

Un po’ amatriciana e un po’ cacio e pepe. Chiamata anche la amatriciana bianca, è forse meno conosciuta delle altre tradizionali paste romane, ma provare per credere, è buonissima! Il segreto per rendere la gricia cremosa e gustosa è proprio la cottura che deve essere al dente e poi completata in padella con altra acqua bollente per mantecare tutto insieme al guanciale, al pecorino romano e al pepe.

Pasta consigliata: rigatoni.
Condimento: guanciale croccante,  pecorino romano e pepe.